Selezione - Maggio 2019

Il Riesling? Parla anche italiano

Selezione - Maggio 2019

Calatroni Riesling Campo Dottore 2017 (2 bottiglie)
Ca' Viola Langhe Riesling 2017 (2 bottiglie)
St. Michael-Eppan Riesling Montiggl 2018 (2 bottiglie)

Prezzo della selezione: 97,38 €
Prezzo speciale Club: 85,50 €
Risparmi: 11,88 € (12.19%)

Desidero registrarmi adesso!

Su questa selezione...

Vini sottili, a volte cerebrali, dall'acidità vertiginosa e dalle spiccate note minerali, di idrocarburi. La caratteristiche tipiche del Riesling raccontano della naturale aderenza di quest'uva a latitudini estreme, dove il clima, oltre che i ripidi suoli, mettono a dura prova i ceppi. Ma la valle della Mosella e l'Alsazia sono davvero gli unici terroir europei in grado di ospitare un'uva simile? Certo, il Riesling, detto non a caso "Renano", ha trovato a quelle latitudini alcune delle espressioni più significative. Ma non è tutto lì.

C'è del Riesling, e dell'ottimo, anche al di qua delle Alpi. In Italia, ormai da molti anni sono stati identificati alcuni comprensori particolarmente vocati a questo vitigno difficile, complesso ed esigente. Si tratta, naturalmente, di comprensori settentrionali. E si tratta, altrettanto naturalmente, di un Riesling riletto, diverso da quello mitteleuropeo. Un Riesling che non disprezza la struttura e il frutto. Ma che per eleganza e mineralità si conferma un’eccellenza assoluta in carattere e personalità.

Quali terroir, allora? Il primo è l’Oltrepò Pavese, in bassa Lombardia. Terra di grandi rossi e bianchi piacevoli e profumati, nei cru più elevati e meglio esposti regala un Riesling avvolgente, completo e di ricca mineralità. Non di straordinaria longevità, ma incredibilmente versatile e pronto da bere anche in gioventù.

Poi ci sono le Langhe. Patrimonio dell’Umanità UNESCO, questo mitico comprensorio possiede anche vigneti ad altitudini considerevoli, dove i rossi faticano e dove si scoprono eccezionalmente performanti Pinot Nero e, appunto, Riesling. Quello dell’Alta Langa è un Riesling sorprendente, potente e al tempo stesso verticale, di mineralità spiccatissima e longevità assicurata.

E poi c’è il terroir forse più naturalmente incline al Riesling; quello che, in Italia, può meglio essere accostato ai cru nordici della Mitteleuropa: l’Alto Adige. È qui che il Riesling italiano assomiglia probabilmente in modo più aderente a quelli dell’Alsazia e della Mosella. Qui è in grado di eccellere per verticalità e freschezza, cedendo, come il modello, qualcosina in struttura, ma regalando veri e propri campioni di mineralità, sentori di idrocarburi, longevità.

Acquistare nel negozio

Vuole acquistare singole bottiglie di questa selezione a prezzo di listino?

La sua prossima spedizione

  • Le spedizioni del Club si faranno durante l'ultima settimana del mese.
  • Se vuole aggiungere più casse all'ordine Contattaci.
  • Può consultare o modificare l'indirizzo di consegna e la modalità di pagamento accedendo a il suo account.
  • Registrandosi adesso è ancora in tempo per ricevere questa selezione.

Desidero registrarmi adesso!

Senza quote né spese di registrazione. Registrandosi otterà sconti e un omaggio.
Più informazioni

Calatroni Riesling Campo Dottore 2017 (2 bottiglie)

Bianco. Calatroni Oltrepò Pavese, Italia Riesling

Bottiglia: 10,37 € soci club / 11,90 € non soci


Calatroni, a Montecalvo Versiggia, è una delle aziende che hanno maggiormente orientato la produzione dell’Oltrepò Pavese in direzione della qualità. I fratelli Calatroni, Stefano e Cristian, sono vignaioli di razza, ed è anche loro il merito di aver dato fiducia e speranza a questo comprensorio. Tradizione e innovazione si uniscono, non solo in vigna, anche se i ceppi storici sono quelli impiantati dal padre di famiglia, ma anche in azienda, con una cura agrituristica al visitatore e all’appassionato.

I Calatroni hanno investito moltissimo sul Pinot Nero, che a Montecalvo ha trovato un autentico cru, sia in rosso sia nella fantastica versione a metodo classico. Ma la cura e il rigore tecnico della casa si è anche applicato al Campo Dottore, un Riesling derivante dall’omonimo vigneto adiacente alla cantina, chiamato "campo del dottore" perché attorno alla metà del Novecento il proprietario era il medico del paese. Il vino nasce da una selezione di sole uve Riesling Renano coltivate a un’altitudine di circa 280 metri s.l.m. e vinificate in acciaio. Viene imbottigliato verso la fine della primavera e messo in commercio dopo circa 40 giorni.

Il Campo Dottore, caratterizzato da grande freschezza e notevole piacevolezza, mantiene sempre una spiccata mineralità anche nelle annate più siccitose grazie alla grande escursione termica di cui beneficia il vigneto e alla copiosa quantità di calcare presente nel suolo. Paglierino con echi verdolini al calice, in degustazione offre le classiche note del vitigno, con la frutta gialla nei primi mesi di vita e il progressivo emergere negli anni di note sulfuree e di idrocarburo. Il bouquet si completa con note di pera, mela, salvia, fiori d’acacia, melissa, foglia di limone, ed è corroborato da una piacevole sensazione balsamica. All’assaggio è invitante, armonico, di splendida sapidità e di grande persistenza. L’abbinamento più indicato è con pietanze fresche, estive, ma non disdegna anche i pesci più grassi.

Carne affumicata / pasta ai frutti di mare / risotto alla milanese / minestre in brodo

  • Nota di degustazione:
    • Colore
      Giallo paglierino / riflessi verdolini
    • Fragranza
      Minerale / idrocarburo / frutti a polpa gialla / salvia / erbe aromatiche / fiori di acacia
    • Palato
      Sapido / fresco / pieno / armonico / persistente
  • Gradazione alcolica: 13,0%
  • Temperatura di servizio ottimale: Tra 6ºC e 8ºC

Calatroni Riesling Campo Dottore 2017
parte frontale e parte posteriore

Ca' Viola Langhe Riesling 2017 (2 bottiglie)

Bianco. Ca' Viola Langhe, Italia Riesling

Bottiglia: 17,51 € soci club / 19,90 € non soci


Beppe Caviola è uno dei più conosciuti e apprezzati personaggi del vino in Italia. Un passato da vignaiolo vicino ad Alba, dov’è originaria la sua famiglia, oggi Caviola è un enologo che collabora con numerose realtà vitivinicole italiane. Ha però, al tempo stesso, conservato la tradizione familiare, e ha creato Ca’ Viola, azienda tra le più significative nel comprensorio delle Langhe.

In un catalogo che trova nel Nebbiolo l’espressione forse più consolidata e tipica, può apparire azzardato individuare in un Riesling la punta di diamante. Eppure il Riesling di Beppe Caviola è tra i più grandi d’Italia. Ricercatissimo, dalla disponibilità non ampissima, è un vino che da anni conquista assaggiatori esperti e appassionati alla ricerca di una chicca.

Nei fazzoletti più alti delle Langhe, dove il Nebbiolo, la Barbera e il Dolcetto cedono ai vitigni bianchi di vocazione più fresca e minerale, il Riesling di Ca' Viola costituisce una delle realtà ormai più apprezzate e consolidate. Al calice si presenta tenue nel suo paglierino leggermente sfumato d'oro. Ma già al naso sprizza una personalità invidiabile, che sa di fiori bianchi e frutta fresca e croccante, ma al di là della fragranza svela subito una tempra minerale rivelatrice del carattere del vitigno. Ci sono anche note di zenzero, di melissa ed erbe officinali, di spezie delicate. Al sorso, le impressioni sono confermate: è un sorso ampio, opulento, fresco, pungente e quasi citrino, potentemente minerale e di sicura longevità.

Formaggio a media stagionatura / orecchiette alla rucola / ricciola al forno / sella di vitello

  • Nota di degustazione:
    • Colore
      Giallo paglierino / riflessi dorati / brillante
    • Fragranza
      Fiori bianchi / frutta fresca / pesca / agrumi / minerale
    • Palato
      Fresco / sapido / minerale / ricco / persistente
  • Invecchiamento: Sosta 18 mesi in recipienti di solo acciaio.
  • Gradazione alcolica: 13,0%
  • Temperatura di servizio ottimale: Tra 6ºC e 8ºC

Ca' Viola Langhe Riesling 2017
parte frontale e parte posteriore

St. Michael-Eppan Riesling Montiggl 2018 (2 bottiglie)

Bianco. St. Michael-Eppan Alto Adige, Italia Riesling

Bottiglia: 14,87 € soci club / 16,90 € non soci


La cantina San Michele Appiano non ha bisogno di presentazioni. È una delle realtà più solide, estese e qualitative dell’Alto Adige, che ha da sempre saputo coniugare la propria natura cooperativa con la ricerca della qualità e dell’eccellenza senza compromessi. La sfida del Riesling, dato questo contesto dinamico e sperimentale, rappresenta l’esito naturale dell’azienda e uno die suoi migliori successi.

San Michele Appiano ha individuato nella zona di Monticolo/Montiggl un cru particolarmente perfeormante per il Riesling. Un areale dove i terreni profirici donano al vino un carattere speciale, dagli aromi fruttati e dala freschezza minerale, che ne fanno un campione sempre più amato. Il vigneto, collocato intorno ai 500 metri di altitudine, è magnificamente esposto a Sud/Sud-Est, su suoli ghiaiosi e morenici e da ceppi che arrivano ai vent’anni di età.

Di grande personalità, si presenta alla vista di un bel color paglierino terso con riflessi topazio. Al naso appare elegante e fruttato, forte della dolcezza matura della pesca bianca, integrata a piacevoli sentori erbacei di basilico e lime che lo rendono correttamente acido. Analoghi riscontri al palato, per un bere suggestivo, agile e molto piacevole. Perfetto come aperitivo e per accompagnare piatti di pesce, in particolare filetti di pesce persico fritti. Di buona longevità, sfida tranquillamente il decennio, complice un eccellente affinamento sui lieviti per circa sei mesi prima dell’immissione sul mercato.

Filetto di tonno in crosta / frutti di mare / crudo di gamberi rossi / pollame

  • Nota di degustazione:
    • Colore
      Giallo paglierino / intenso
    • Fragranza
      Elegante / pesca bianca / lime / erbe aromatiche / idrocarburo
    • Palato
      Agile / fresco / sapido / minerale / appagante
  • Gradazione alcolica: 13,0%
  • Temperatura di servizio ottimale: Tra 6ºC e 8ºC

St. Michael-Eppan Riesling Montiggl 2018
parte frontale e parte posteriore

Desidero registrarmi adesso!