CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 70 €

Vini italiani: le "4 Viti" 2021

I vini che hanno ottenuto il massimo punteggio dall'associazione dei sommelier italiani: eccoli!

L'Italia ha una solida tradizione in fatto di sommellerie. Risale infatti al 1965 la nascita dell'Associazione Italiana Sommelier, una tra le prime organizzazioni al mondo a dare forma e statuto all'arte di degustare, servire e raccontare il vino. Negli stessi anni l'associazione ha formulato piani didattici e schede di degustazione per la formazione di nuovi sommelier, e questa piattaforma è oggi riconosciuta come una delle più efficaci a livello internazionale, tanto che, in Italia, i diplomati ai corsi di questa associazione ricevono un attestato formale di qualifica professionale, legalmente riconosciuto.

Vitae è il titolo, oltre che di una rivista di approfondimento, anche della guida dei vini italiani pubblicata dall'Associazione Italiana Sommelier a partire dal 2015. Viene considerata, insieme a quelle Gambero Rosso, dell'Espresso e di Slow Wine, tra le più autorevoli in assoluto per il vino italiano. Esprime i propri giudizi in una scala da una a quattro viti stilizzate e rende conto dell'assaggio di circa 30000 vini ogni anno. Gli assaggi, che si effettuano alla cieca, sono curati dagli stessi sommelier dell'associazione abilitati alla degustazione professionale. Un vino per regione, ogni anno, viene insignito di uno speciale tastevin simbolico, che si aggiunge alle "4 Viti" quale premio conferito al miglior prodotto regionale.