Vino di Viña Tondonia Bodegas R. López de Heredia · Italvinus
CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 90 €

Viña Tondonia Bodegas R. López de Heredia

Viña Tondonia Bodegas R. López de Heredia

Fondata da D. Rafael López de Heredia y Landeta alla fine del XIX secolo, forse intorno al 1877, R. López de Heredia Viña Tondonia è ancora oggi un'azienda a carattere familiare...

Valutazione
4,5/5
(Basato su 257 recensioni su 9 vini)
Anno di fondazione1877
EnologoMercedes López de Heredia
Vigneto proprio:170 / ha
Paese
Regioni
Uve

Vino di Viña Tondonia Bodegas R. López de Heredia

33,60

14,55

13,82

-5%

22,75

21,62

-5%

200,20

iAcquisto limitato a 1 bott.
Esaurito

37,20

Esaurito

37,20

Esaurito

25,35

Esaurito

121,30

Esaurito

121,30

Viña Tondonia Bodegas R. López de Heredia

Fondata da D. Rafael López de Heredia y Landeta alla fine del XIX secolo, forse intorno al 1877, R. López de Heredia Viña Tondonia è ancora oggi un'azienda a carattere familiare in cui le quattro generazioni che l'hanno diretta hanno sempre portato avanti la filosofia e i principi, professionali e sociali, ispirati dal suo fondatore. R. López de Heredia Viña Tondonia è uno dei nomi che ispira maggior rispetto e ammirazione tra le aziende produttrici di "vino fino": si tratta della cantina più antica della simbolica città di Haro, cuore della Rioja Alta, e una delle prime tre della Rioja.

R. López de Heredia Viña Tondonia vanta un passato che nessuno potrà cancellare dalla storia del vino di Rioja, erede di una tradizione che prosegue e si mantiene grazie allo sforzo, alla passione e alla devozione di una grande famiglia che cerca sempre di offrire il meglio delle proprie terre e dei propri vigneti. Una cantina che, forte di circa 170 ettari vitati di proprietà, brilla per le ottime rese di vigneti eccezionali come Viña Tondonia (che da sola occupa oltre 100 ettari), Viña Cubillo, Viña Bosconia o Viña Gravonia; che spicca come produttore, grazie a un know-how centenario, fedele alla tradizione ma sempre aperto alle esigenze del mercato e alle innovazioni offerte dalla tecnologia.

E, infine, che eccelle per la sua persistente caratura artigiana. Significativo, infatti, è che Viña Tondonia sia una delle uniche due cantine che attualmente costruiscono botti, nonché l'unica che utilizza solo botti costruite artigianalmente nella propria proprietà con legni provenienti dai Monti Apalaches, negli USA. Qui avviene uno dei tratti distintivi dello stile Tondonia, cioè l’affinamento: dopo aver praticato una scrupolosa selezione della materia prima, i vini subiscono una chiarificazione artigianale con albume e una maturazione in botti di rovere che precede un lunghissimo affinamento in bottiglia.

In azienda, le sorelle Mercedes (enologa) e Maria José (responsabile commerciale) collaborano con il fratello Julio (agronomo) all’insegna della custodia della tradizione familiare e del territorio. Le vendemmie avvengono manualmente, e gli operatori trasportano i preziosi grappoli di Tondonia ancora nelle comportas, centenarie ceste di pioppo particolarmente leggere e versatili. L’ala della tenuta dedicata al wine tasting è una piccola-grande concessione alla modernità, perché è stata concepita e realizzata da Zaha Hadid.

Ma, per il resto, qui domina la tradizione, e anche la solforosa è, se non bandita, comunque utilizzata al minimo indispensabile per questi grandi vini da invecchiamento. E, naturalmente, anche i lieviti sono quelli indigeni, abituati a fermentare ad alte temperature donando vini dai sentori corretti ed equilibrati.

Le riserve di casa sono alcuni dei monumenti dell’enologia iberica. Vini che hanno contribuito alla codificazione internazionale del tempranillo, ma anche delle uve di contorno: grenache, graciano e mazuelo. Vini certamente robusti, di struttura opulenta e muscolare, ma che al tempo stesso nascondono una vena acida, minerale e sapida senza la quale perderebbero non solo di beva, ma anche di longevità. Classici pieni di vita, insomma, che fanno da anticamera alla mistica degustazione delle gran reserva, etichette che sfiorano i dieci di affinamento in cantina e che meritano l’attributo di vini aristocratici, da meditazione. Citiamo Viña Tondonia Reserva e Viña Tondonia Gran Reserva. A catalogo, anche i bianchi: da uve viura e malvasia, esprimono a loro modo il carattere e lo stile dei rossi, con una personalità robusta e avvolgente, determinata dagli stessi terroir e da affinamenti che arrivano ai 6 anni in barrique, come Viña Tondonia Blanco Reserva e Gran Reserva.

Viña Tondonia Bodegas R. López de Heredia Viña Tondonia Bodegas R. López de Heredia