CARRELLO
In primo piano
ViniRegioniCantineDistillatiOfferteConfezioni
ULTIMO GIORNO! -10% acquistando 6 bottiglie!18o 56m 57s

Mesa

4,4/5
(Basato su 5 recensioni su 6 vini)

Mesa Moro 2018

15,49

(13,94 x6)

Mesa Buio Buio 2017

25,00

(22,50 x6)

Mesa Vermentino Opale 2019

21,00

(18,90 x6)

Mesa Primo Scuro 2019

8,50

(7,65 x6)

Mesa

Ubicata nelle valli di Porto Pino, una delle zone più vocate del Sulcis-Iglesiente, l'azienda conta su una modernissima e funzionale cantina e, dal 2008, sulla collaborazione dell'enologo trentino Stefano Cova che ha saputo valorizzare al meglio una produzione basata principalmente sui vitigni tradizionali come carignano, vermentino e cannonau. La sede aziendale, tra le più suggestive di tutta la Sardegna, si staglia imperiosa sul lato di una collina vitata, da cui domina la strada di Porto Pino. In questi luoghi ardui e difficili, il lavoro è diretto da Luca Fontana sotto la proprietà del pubblicitario Gavino Sanna.

La cantina Mesa di Sant'Anna Arresi sorge candida e minimalista su una collina verde della macchia mediterranea: l'architettura rispecchia l'anima aziendale e si riflette anche sul design delle etichette dei prodotti. Il nome Mesa, che in sardo come in spagnolo significa tavola, rappresenta in sole quattro lettere l'essenza della cantina. Nutrimento, convivo, amore materno, semplicità e profumi. Così nasce la cantina Mesa: come una dichiarazione d'amore per la Sardegna.

I vigneti ammontano a 66 ettari di proprietà, quasi tutti intorno alla cantina, e altri in affitto, in parte verso il mare, su terreni sabbiosi molto fini, ostici per la fillossera, che infatti non trova spazio da queste parti. Ci sono ceppi antichi, vecchi molti decenni, tutti allevati ad alberello, anche se non mancano impianti moderni a spalliera, a seconda delle condizioni locali e dell’esposizione.

Lo stile Mesa è mediterraneo e moderno, con un piacevole equilibrio tra frutto dolce e sapidità marina. Il vino Mesa più rappresentativo è il Buio Buio, una riserva di Carignano del Sulcis da piante in parte a piede franco. Un rosso intenso, complesso, intrigante ed elegante, che evoca il mirto, la ciliegia sotto spirito e una bella mineralità mediterranea. Più semplice ma tipico il Buio, il carignano classico, autentico e territoriale. Da manuale il Mesa Giunco, che è il vermentino di casa, di beva e scattante, mentre sontuoso, sfaccettato e, ormai, da antologia, è il Mesa Opale, il vermentino di maggiore profondità sensoriale ed evolutiva. Tra i topseller, certamente il Mesa Moro, cioè il cannonau dell'azienda, pepato, caldo, sapido e fruttato, e i vini della linea Primo, che raccontano la Sardegna in modo diretto e quotidiano. I vini della cantina Mesa vantano prezzi eccezionali, ottimi se si voglio assaggiare etichette che sono la fedele rappresentazione di una terra estremamente vocata alla viticultura. 

  • Anno di fondazione2004
  • Vigneto proprio:70
  • EnologoStefano Cova
  • Produzione annuale di bottiglie800000
MesaMesa