Vino rossoVino biancoVino spumanteDistillatiAltri viniOfferteConfezioniRegioni
Trasporto gratuito a partire da 90 €Spese di spedizione

Podere Ranieri

Podere RanieriPodere Ranieri

L'azienda nasce come passione extra lavorativa di Rodolfo Ranieri a metà anni '90. Agli anni 2000 risalgono le prime bottiglie, vendute principalmente ai ristoranti e alle enoteche della zona. Dal 2011 Michele entra operativamente in azienda e dal 2012 inizia a impiantare nuovi vigneti e a edificare la nuova cantina.

Nonostante in pochi lo riconoscano, il territorio non ha una storia vitivinicola molto antica. Le foto aeree degli anni '60 ritraggono coltivazioni di grano e altri cereali, ma ben poche vigne. È solo sulla scia del successo di Bolgheri che è iniziata la conversione alla viticoltura. Sangiovese, Malvasia nera, Canaiolo, Trebbiano e Malvasia Bianca erano i vitigni con cui i contadini producevano il vino per la famiglia.


Il territorio è molto diversificato come microclima tra zone costiere, collinari basse e collinari alte. Le piogge annualmente sono abbastanza scarse, ma la vicinanza del mare garantisce una buona umidità sapida, soprattutto in prossimità delle coste. I terreni sono in prevalenza argillosi, aridi e poco fertili: condizioni ideali per i vitigni bordolesi come Merlot e Cabernet Sauvignon che ben si adattano ai vini intensi e potenti che queste zone regalano.

Michele diventa produttore di vino come scelta di vita radicale, lasciandosi alle spalle una vita in città e un lavoro ben retribuito in un'agenzia di comunicazione a Milano.
Crede che l’unica forma equilibrata e sostenibile di produzione agricola sia legata alle piccole dimensioni, concetto che ama estendere anche alle comunità umane.
Nel lavoro in vigna, una realtà di piccole dimensioni consente di gestire il lavoro in maniera artigianale, esaltando la qualità delle uve grazie a una grande quantità di lavoro manuale. Il contatto costante con le viti consente di monitorare lo stato di salute della vigna in funzione di interventi fitosanitari efficaci al 100% e tuttavia ridotti al minimo indispensabile.

Le vigne circondano la casa che la Michele Ranieri abita con la sua famiglia, e per questo conserva e protegge il luogo dove vive. In cantina uve sane danno vini sani, intensi, unici.
Non produce vino “base”: ogni bottiglia prodotta è un cru. L’unico obbiettivo è ottenere vino di grande qualità e senza compromessi. Le esigenze commerciali non devono in alcun modo interferire con la passione e il sogno che ha fatto scegliere a Michele una vita da contadino, da artigiano, da vignaiolo.

  • Anno di fondazione2011
  • Vigneto proprio:4
  • EnologoMichele Ranieri
  • Produzione annuale di bottiglie11000