Paese di destinazione:
Italia
Lingua
CARRELLO
Fino a -15% su Priorat e Montsant, due facce della stessa regione

Vino di Margaux

La denominazione di origine Margaux è stata la prima a Bordeaux nella quale è stata coltivata la vite. Comprende il territorio di cinque comuni a sud del Médoc, sulla riva sinistra della Gironda, ed è l'unica a condividere il nome con uno dei Premier Grand Cru Classé, lo Château de Margaux.

Leggi di più
41 prodotti

32,15

84,95

51,35

21,15

51,35

157,20

Intorno a gennaio 2021

61,85

72,50

53,00

53,40

23,55

37,25

30,15

38,95

25,85

119,26

30,90

Esaurito

84,40

Esaurito

28,50

Esaurito

82,70

Esaurito

101,80

91,62

-10%
Esaurito

34,20

Esaurito

35,60

Esaurito

31,35

Esaurito

27,76

Esaurito

21,70

Esaurito

36,25

Esaurito

28,95

Esaurito

56,55

Esaurito

26,95

Esaurito

24,90

Esaurito

886,10

Esaurito

61,85

Esaurito

80,95

Esaurito

27,95

Esaurito

67,80

Margaux

La denominazione di origine Margaux è stata la prima a Bordeaux nella quale è stata coltivata la vite. Comprende il territorio di cinque comuni a sud del Médoc, sulla riva sinistra della Gironda, ed è l'unica a condividere il nome con uno dei Premier Grand Cru Classé, lo Château de Margaux.

Si tratta di una regione pianeggiante caratterizzata da lievi ondulazioni, considerata una delle più belle del Médoc. È inoltre la più calda della zona e la seconda per superficie vitata dopo Saint-Estèphe. Il suo terroir è uno dei più variegati di Bordeaux e i vini migliori provengono dai depositi di ghiaia sulla cima delle colline, dalle quali è possibile ammirare panorami di boschi e pascoli che si alternano a depositi ciottolosi e maremme.

Il vitigno principe dei suoi circa 1400 ettari è il Cabernet Sauvignon, seguito da Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. I vini di questa regione si distinguono per la loro delicatezza, gli aromi floreali e l'elegante struttura tannica e spesso vengono ritenuti i vini più femminili del Médoc. Capaci di invecchiare per decenni, con gli anni acquistano complessi aromi di tartufo, tabacco e prugna senza perdere i sentori fruttati e buona parte della freschezza della loro giovinezza.

Nonostante comprenda fin dal 1855 il maggior numero di châteaux classés (21), in passato è stata messa in dubbio la qualità del vino di alcune delle cantine di questa AOC. Dall'annata 2000, però, la qualità dei vini del Margaux è cresciuta enormemente. Nomi come Château Palmer o Château Margaux già fanno parte del firmamento della denominazione, mentre altri grandi produttori, come Château Lascombes, Château Rauzan-Ségla, Château Malescot St-Exupéry, Château d'Issan, Château Brane-Cantenac o Château Giscours riconfermano ogni anno la solidità dell’AOC Margaux. Se invece si cercano vini più economici, è possibile trovarne tra i vini minori delle cantine principali o tra i gioielli nascosti, come il Château Labégorce.

Dov'è Mappa vini