Paese di destinazione:
Italia
Lingua
CARRELLO
Fino a -15% su Priorat e Montsant, due facce della stessa regione

Dolcetto

Ingiustamente oscurato dal Nebbiolo e dalla Barbera, con cui condivide il meraviglioso territorio, il Dolcetto sta recuperando il posto che merita fra i grandi vitigni autoctoni del basso Piemonte. Da sempre presente sul territorio, regala vini di ottima freschezza e squisita morbidezza, pronti alla beva sin da giovani, dalle bellissime sfumature tra il violetto e il rubino, con un tannino setoso e delicatissimo. Il Dolcetto non è quindi solo il vino per tutti i giorni. L'Italia lo sta infatti valorizzando in tutte le sue sfaccettature, che riportano nel calice una varietà territoriale non meno interessante del Nebbiolo. Al Dolcetto d'Alba, fresco e carezzevole nella sua inconfondibile eleganza, risponde il Dogliani, un prodotto capace di arrivare a incredibili livelli di potenza e longevità. Al Dolcetto di Diano d'Alba, terso e delicato, risponde il Dolcetto di Ovada, verso l'Alessandrino, opulento e rotondo specie nelle grandi selezioni. Nettamente dominante in basso Piemonte, ce n'è anche in Liguria, con la versione montanara e croccante dell'Ormeasco di Pornassio, anche rosata. Quanto all'affinamento, ai Dolcetti d'annata, beverini e romantici, rispondono i Dolcetti che fanno tesoro di una sapientissima evoluzione in legno, come l'eccezionale tradizione delle Aziende del territorio sa regalare.

Leggi di più
100 prodotti

18,00

12,50

12,80

14,55

14,55

11,64

-20%

12,90

11,90

11,00

8,25

-25%

11,00

12,80

10,88

-15%

10,00

9,50

7,60

-20%

9,50

12,80

7,50

14,90

11,18

-25%

14,55

13,20

13,90

Esaurito

11,50

Esaurito

12,00

Esaurito

15,90

13,52

-15%
Esaurito

9,00

Esaurito

11,50

Esaurito

10,00

Esaurito

12,00

Esaurito

11,90

Esaurito

8,50

Esaurito

10,80

Esaurito

16,40

13,12

-20%
Esaurito

9,00

Esaurito

12,90

Esaurito

16,40

Esaurito

16,90

Esaurito

15,90

Esaurito

11,90

Dolcetto

Ingiustamente oscurato dal Nebbiolo e dalla Barbera, con cui condivide il meraviglioso territorio, il Dolcetto sta recuperando il posto che merita fra i grandi vitigni autoctoni del basso Piemonte. Da sempre presente sul territorio, regala vini di ottima freschezza e squisita morbidezza, pronti alla beva sin da giovani, dalle bellissime sfumature tra il violetto e il rubino, con un tannino setoso e delicatissimo. Il Dolcetto non è quindi solo il vino per tutti i giorni. L'Italia lo sta infatti valorizzando in tutte le sue sfaccettature, che riportano nel calice una varietà territoriale non meno interessante del Nebbiolo. Al Dolcetto d'Alba, fresco e carezzevole nella sua inconfondibile eleganza, risponde il Dogliani, un prodotto capace di arrivare a incredibili livelli di potenza e longevità. Al Dolcetto di Diano d'Alba, terso e delicato, risponde il Dolcetto di Ovada, verso l'Alessandrino, opulento e rotondo specie nelle grandi selezioni. Nettamente dominante in basso Piemonte, ce n'è anche in Liguria, con la versione montanara e croccante dell'Ormeasco di Pornassio, anche rosata. Quanto all'affinamento, ai Dolcetti d'annata, beverini e romantici, rispondono i Dolcetti che fanno tesoro di una sapientissima evoluzione in legno, come l'eccezionale tradizione delle Aziende del territorio sa regalare.