CARRELLO
In primo piano
ViniRegioniCantineDistillatiOfferteConfezioni
-20% su Libalis: i più freschi e gioviali

Paolo e Noemia d'Amico

4,1/5
(Basato su 7 recensioni su 7 vini)

Paolo e Noemia d'Amico

Suoli dritti e duri, ma una storia tenera. Paolo, famiglia di armatori, e Noemia, origini portoghesi, nel 1985 danno vita a una delle aziende agricole più originali e intraprendenti del Centro Italia. Paolo e Noemia d’Amico da allora hanno perseguito la comune passione per la vinificazione e hanno creato un catalogo pluripremiato di otto etichette biologiche, coltivate e prodotte al confine tra Umbria e Lazio. Nel cuore dell’Italia etrusca, una tenuta circondata da borghi tutelati dall’UNESCO, come Civita di Bagnoregio e Orvieto, con secoli di storia e architettura. Un luogo di eleganza discreta, il perfetto connubio tra lusso accogliente e moderno.

Una cantina parzialmente scavata nel tufo, roccia che conferisce ai vini una naturale mineralità, fa da controcanto al vigneto, circa 25 ettari coltivati a regime biologico. Questa zona vulcanica, tra Umbria e Lazio, tra Orvieto e i laghi della regione di Roma, viene interpretata da Paolo e Noemia con rossi di grande stoffa e sottile eleganza. Ne sono attori perfetti Atlante, un cabernet franc balsamico, terroso, speziato, dal sorso setoso e appagante, e il capolavoro Notturno dei Calanchi, un pinot nero che dopo un anno di barrique è tutto minealità, legno aromatico, sapidità e avvolgenza.

I bianchi, tipici e graffianti come il territorio, incarnano d'altro lato l'armonia vellutata di Paolo e Noemia, dalla perfetta vestibilità. Spicca lo chardonnay Calanchi di Vaiano, elegante, grintoso, di struttura e persistenza, capace di un lungo affinamento. E brilla, tra i piccoli, il Noe dei Calanchi, uvaggio molto tipico di grechetto, trebbiano e pinot grigio che unisce al manto floreale e vegetale un buon frutto e una pronunciata quanto fresca mineralità.

  • Anno di fondazione1985
  • Vigneto proprio:25
  • EnologoGuillaume Gelly
  • Produzione annuale di bottiglie130000
Paolo e Noemia d'AmicoPaolo e Noemia d'Amico