Vino rossoVino biancoVino spumanteDistillatiAltri viniOfferteConfezioniRegioni
Las Uvas de la Ira El Real de San Vicente 2017

Las Uvas de la Ira El Real de San Vicente

2017
Méntrida (Spagna)
92+
PARKER

Se credete che questo vino possa rappresentare un buon modo (per lo meno economico) per introdurvi n...

Leggi di più

20,45

/ bott. 0,75 L

Las Uvas de la Ira El Real de San Vicente 2017

Produttore

Gradazione alcolica i

14,5%

Formato e annata

0,75 L - 2017

Valutazione

Se credete che questo vino possa rappresentare un buon modo (per lo meno economico) per introdurvi nell' affascinante mondo delle Garnacha di montagna, in cui spiccano tra tutte El Reventón e Cantos del Diablo, vi sbagliate. I suoli differenti e le varie esposizioni dei vigneti influenzano a tal punto il carattere di questi tre vini, che ognuno di essi merita di esser considerato nella sua singolarità. Potete incominciare proprio da Uvas de la Ira, che racconta del villaggio El Real de San Vicente, tuttavia se desiderate davvero capire tutte le sfaccettature delle Garnachas della Sierra de Gredos non mancate di degustare anche gli altri due.

La cittadina di El Real de San Vicente si trova nella parte est della Sierra de Gredos (nella provincia di Toledo), nella conca del fiume Tiétar, una zona dal clima mediterraneo piuttosto umido. I ceppi da cui nasce Las Uvas de la Ira sono dislocati in tre appezzamenti ad un' altitudine di 750 metri s.l.m. ed hanno 60 anni di età; i suoli sono granitici con superficie sabbiosa, completamente differenti rispetto a quelli ricchi di ardesia alla base del grande vino di Dani Landi, El Reventón. Ciò che sta più a cuore a questo viticoltore ed enologo, grande ammiratore della Borgogna e della Valle della Loira, è senza dubbio il rispetto per la natura oltre al desiderio di individuare ed esprimere al meglio l' identità specifica di ciascun vigneto, nel caso di Las Uvas de la Ira di un villaggio, El Real de San Vicente.

Al fine di perseguire questo obiettivo Las Uvas de la Ira si elabora con lunghe macerazioni tradizionali, utilizzando lieviti indigeni e botti grandi di Rovere francese da 2000 e 3000 litri per l' affinamento. Il risultato? È un vino dal delicato color ciliegia con lacrime abbondanti che scorrono agevolmente sulle pareti del calice, un naso elegante e profondo con intense note di frutta fresca, spezie (pepe), spunti minerali e un velo balsamico; al palato grande acidità, struttura agile e buon corpo per un vino tremendamente beverino!

Abbinamenti

Carni stufate / Stufato di carne con i funghi / Carni salsate / Cannelloni

Raccomandazioni

  • Temperatura di servizio ottimale:Tra 16 ºC e 18 ºC

Recensioni dei nostri clienti

4,2/5
5 recensioni
5 stelle
1
4 stelle
4
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
da: Nabokov (7/11/2019)

A great entry wine

Daniel Landi, of Comando G fame, is one of the most talented winemakers in Spain. His own wines are excellent too and this entry one is no exception. A touch more rustic and less complex than is siblings, it still has the unique character of the Gredos mountains, with its burgundy-like colour and flavours of dry strawberry, raspberry, lavender and thyme. Delicious.

da: Yann (25/7/2018)

Le grenache en majesté

Une vraie belle surprise que ce grenache minéral et frais, avec un fruit superbe et une jolie longueur en bouche. Rien de lourd ou d’alcooleux dans ce vin qui vient tutoyer les sommets (et pas seulement ceux des Gredos).

da: Verdurin (4/10/2017)

curioso

Color rubi. Aroma de monte bajo: espliego , tomillo. Largo en boca, sedoso. Para cualquier momento y lugar un buen vino de terruño.

da: LMP (2/10/2017)

Buena garnacha de cebreos

Vino de capa baja. Con aromas a fruta y limón. Muy mineral y de entrada muy rica en boca. Buena relación calidad precio.

da: James H (4/5/2017)

Excellent old vine garnacha!

Red fruits, spice and quite a tight, tannic structure. I think this would benefit from unwinding for a couple of years in bottle, but it's already a very tasty drink.