Vino di Casanova di Neri · Italvinus
CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 90 €

Casanova di Neri

Casanova di Neri

Casanova di Neri è stata fondata nel 1971 da Giovanni Neri, un mercante di grano e sementi con il sogno di riuscire a produrre un grande vino rosso italiano. Sebbene le rinomate terre del Chianti...

Valutazione
4,5/5
(Basato su 2 recensioni su 6 vini)
Anno di fondazione1971
EnologoGiacomo Neri
Vigneto proprio:63 / ha
Produzione annuale di bottiglie250000 / bottiglie
Paese
Regioni
Uve

Vino di Casanova di Neri

23,50

21,00

Esaurito

285,00

Esaurito

108,90

Esaurito

109,80

Esaurito

52,50

Casanova di Neri

Casanova di Neri è stata fondata nel 1971 da Giovanni Neri, un mercante di grano e sementi con il sogno di riuscire a produrre un grande vino rosso italiano. Sebbene le rinomate terre del Chianti Classico siano a pochi passi da dove è cresciuto, sono l’austerità del sangiovese che cresce a Montalcino e la sua imprevedibilità ad affascinarlo.

Acquista allora il Podere Casanova: una proprietà di circa 200 ettari, ad est della città. Il vino è ancora parte marginale della produzione e viene venduto per la maggior parte sfuso. Giovanni Neri comprende però che grazie all’altitudine, alle caratteristiche e alla composizione del suolo, quel luogo ha il potenziale per produrre un grande Brunello.

Nella nostra enoteca online potrete trovare una vasta selezione dedicata a questa magnifica cantina. Vini perfetti per tutti i gusti e le tasche a prezzi vantaggiosi. 

Il primo Brunello Casanova di Neri viene imbottigliato nel 1978, ed è quello che oggi si indica con l'etichetta bianca. Il Brunello di Montalcino classico, diventato ormai un riferimento per tutta la zona del sangiovese. Si tratta di un rosso che proviene da vari appezzamenti tra i sette nobilissimi vigneti ilcinesi di proprietà della famiglia Neri. Sosta, come da tradizione, più di tre anni in botte grande di rovere di Slavonia, e regala una complessità e un verticalità strepitose.

L'intuizione di un Brunello top di gamma da monovigneto si concretizza con l'acquisto della tenuta Cerretalto. Da questo appezzamento i Neri producono l'omonima riserva di Casanova di Neri Brunello, che riposa 30 mesi in botte grande e altrettanti in bottiglia. Un vino realizzato dal 1981 che, per la quantità di 100/100 ottenuti nella sua storia, ha segnato uno spartiacque stilistico nell'epopea del Brunello.

Lo stile delle cantine Neri esprime un Brunello elegante, sottile e fine, ma anche di solida struttura. Non è uno stile monolitico, ma in costante innovazione. Dal 1994, infatti, con l'acquisto del vigneto Pietradonice, l'azienda produce anche un sensazione cabernet sauvignon. E, nel 1998, ha immesso sul mercato il suo terzo Brunello, il Tenuta Nuova, che sosta 30 mesi in tonneau (botte medio-piccola) ed è quindi il segno di un ammodernamento dello stile e del gusto.

Attualmente l'azienda si estende su una superficie di circa 500 ettari di cui 63 a vigneto, 20 di oliveto e il resto seminativo e boschi. Tutto è governato secondo i principi della piena ecosostenibilità. I vigneti sono il cuore pulsante dell'azienda. Si tratta di sette appezzamenti magnifici dislocati nelle varie aree della denominazione di Montalcino, e in particolare nel leggendario versante orientale: Fiesole, Cerretalto, Collalli, Podernuovo, Pietradonice, Giovanni Neri e Cetine. La loro diversità per terreno, esposizione, microclima ed età delle viti, che insieme costituiscono il concetto aziendale di terroir, rappresenta l'identità dei vini targati Casanova di Neri.

I vini di cui si è menzionato precedentemente sono: il Casanova di Neri 2010 Tenuta Nuova (ora in commercio la 2016), il Casanova di Neri Brunello di Montalcino (ora in commercio la 2016), il Casanova di Neri Brunello di Montalcino Cerretalto. Citiamo infine il Casanova di Neri rosso di Montalcino.

Casanova di NeriCasanova di Neri