Vino rossoVino biancoVino spumanteDistillatiAltri viniOfferteConfezioniRegioni
Trasporto gratuito a partire da 70 €Spese di spedizione

Malvasia delle Lipari

Dov'è Malvasia delle Lipari

Decine di vulcani e un vino: la Malvasia. Queste sono le Isole Eolie, dove la viticoltura è radicata sin dall'Antichità e che ancora oggi, dopo il recupero sostanziale di terreni e vigneti avvenuto a metà Novecento, regala vini d'intensità ed evocatività uniche. I terreni, ça va sans dire, sono vulcanici, ma anche il mare e il vento giocano un ruolo essenziale nella concentrazione minerale delle uve, che giungono presto a piena maturazione e, raccolte leggermente surmature, esaltano la propria aromaticità dopo il sapiente appassimento su graticci stesi al sole.

Benché antichissimi impianti fossero presenti anche a Filicudi e Stromboli, oggi la vitivinicoltura eoliana è concentrata a Salina, e in misura più contenuta a Lipari, Vulcano e Panarea. Vitigno di delicata ma inebriante aromaticità, dopo l'appassimento la Malvasia eoliana assume un colore tra il dorato e l'ambrato mai eccessivamente carico, note di scorza d'agrume, biancospino, macchia mediterranea, cappero, miele, zafferano, fico secco, pietra focaia. In bocca è morbido e dolce ma minerale e rinfrescante, di buon corpo.

Sovente affinata in solo acciaio, la Malvasia passita può anche sostare in barrique per qualche mese, assumendo in questo caso maggior corpo e maggiore grassezza vanigliata, con più spiccate note di albicocca essiccata. Può anche subire, invece, un appassimento molto limitato, acquisendo le caratteristiche del vino morbido da aperitivo. Ma, a Salina, così come fra le splendide pomici di Lipari, la Malvasia è anche sempre più spesso secca: un prodotto eccezionale per fragranza e mineralità, strepitoso con preparazioni di pesce, che può essere etichettato esclusivamente come IGT Salina.

In questa stessa indicazione geografica ricadono molti dei grandi rossi eoliani (il Nero d'Avola e i Nerelli etnei danno qui risultati eccezionali, e anzi sono a tutti gli effetti vitigni indigeni), tra cui anche il Corinto Nero, titolare di un 5% nella Malvasia DOC (cui conferisce sostanzialmente solo un po' di colore in più), ma capace di donare, in purezza, rossi di pronta beva e passiti di fascino straordinario. E se vi dicessimo che la Malvasia delle Lipari secca è anche un eccellente spumante charmat tipo Prosecco? A Salina potrete provarla!

Vino di Malvasia delle Lipari

1 prodotto

42,90

/ bott. 0,5 L

Cantine emblematiche