Paese di destinazione:
Italia
Lingua
CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 120 €

Trebbiano d'Abruzzo

Nella grande famiglia dei trebbiano, il trebbiano d'Abruzzo si distingue per il livello qualitativo, la nobiltà dei comprensori e la longevità. Il nome deriva da trebula, in latino "fattoria", quindi il trebulanum altro non era che il “vino di paese” o “vino casareccio”. Il trebbiano d'Abruzzo è il vitigno più coltivato nella regione Abruzzo. Dà vini dal colore giallo paglierino, dai profumi abbastanza neutri con riconoscimenti floreali e fruttati alquanto delicati. Al sorso esprime acidità e sapidità, regalando assaggi emozionanti soprattutto quando deriva dalle vecchie viti delle alture abruzzesi alle falde della Majella. Splendido, in queste versioni, il lascito amarognolo, che fa sfumare una struttura decisa destinata a sfidare il tempo. Degni di nota sono il trebbiano d'Abruzzo di Emidio Pepe, e il trebbiano d'Abruzzo di Valentini, vini che godono di orttimo rapporto qualità/prezzo. Gli abbinametni perfetti con il trebbiano d'Abruzzo sono tutti i piatti della cucina marinara, come ad esempio il baccalà alla vicentina, il pesce alla griglia, pasta ai frutti di mare; ottimo anche con pietanze vegetariane come i fiori di zucca fritti.

Leggi di più
24 prodotti

23,90

21,00

Esaurito

12,55

Esaurito

11,50

Esaurito

49,90

Esaurito

8,00

Esaurito

11,80

Esaurito

24,00

Esaurito

11,50

Esaurito

31,00

Esaurito

8,00

Esaurito

7,00

Esaurito

16,90

Esaurito

8,50

Esaurito

9,00

Esaurito

7,80

Esaurito

7,00

Esaurito

7,00

Esaurito

88,00

Esaurito

7,50

Esaurito

13,55

Esaurito

13,55

Esaurito

5,80

Esaurito

4,50

Trebbiano d'Abruzzo

Nella grande famiglia dei trebbiano, il trebbiano d'Abruzzo si distingue per il livello qualitativo, la nobiltà dei comprensori e la longevità. Il nome deriva da trebula, in latino "fattoria", quindi il trebulanum altro non era che il “vino di paese” o “vino casareccio”. Il trebbiano d'Abruzzo è il vitigno più coltivato nella regione Abruzzo. Dà vini dal colore giallo paglierino, dai profumi abbastanza neutri con riconoscimenti floreali e fruttati alquanto delicati. Al sorso esprime acidità e sapidità, regalando assaggi emozionanti soprattutto quando deriva dalle vecchie viti delle alture abruzzesi alle falde della Majella. Splendido, in queste versioni, il lascito amarognolo, che fa sfumare una struttura decisa destinata a sfidare il tempo. Degni di nota sono il trebbiano d'Abruzzo di Emidio Pepe, e il trebbiano d'Abruzzo di Valentini, vini che godono di orttimo rapporto qualità/prezzo. Gli abbinametni perfetti con il trebbiano d'Abruzzo sono tutti i piatti della cucina marinara, come ad esempio il baccalà alla vicentina, il pesce alla griglia, pasta ai frutti di mare; ottimo anche con pietanze vegetariane come i fiori di zucca fritti.