Paese di destinazione:
Italia
Lingua
CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 120 €

M. Marengo

M. Marengo

L'Azienda, a conduzione rigorosamente familiare, costituisce una proprietà unica, istituita dalla famiglia Marengo nel 1899 e ora Marco la gestisce in tandem con la moglie Eugenia, con molto successo,...

Anno di fondazione1899
EnologoMarco Marengo, Giuseppe Caviola
Vigneto proprio:7 / ha
Produzione annuale35.000 bottiglie
Paese
Regioni
Uve

Vino di M. Marengo

6 prodotti

34,90

Esaurito

22,90

Esaurito

14,90

Esaurito

9,80

Esaurito

46,90

Esaurito

52,90

M. Marengo

L'Azienda, a conduzione rigorosamente familiare, costituisce una proprietà unica, istituita dalla famiglia Marengo nel 1899 e ora Marco la gestisce in tandem con la moglie Eugenia, con molto successo, totalmente in proprio dopo che suo padre Mario è scomparso nel 2001. L'estensione del vigneto ammonta a soli 6 ettari, ma un ettaro è alle Brunate, "grand cru" di La Morra, e uno è il Bricco delle Viole, uno dei cru principali del città di Barolo. Il lavoro è incentrato su una conduzione integrata dei vigneti e sulla riduzione degli interventi in cantina. Lo stile, tra forza ed espressività territoriale, è basato sulla realizzazione di vini eleganti e fruttati, con macerazioni brevi e affinamenti in legno piccolo.

Si conferma sempre un campione del comune e dell'intera denominazione, per rapporto qualità/prezzo, il Barolo, dal naso ricco e prezioso, con note di frutta rossa, erbe, incenso, tostatura e confetture, e con un sorso che, senza compromessi, è succoso, armonico, saporito.

A questo piccolo capolavoro si aggiunge il più grande Brunate, granato e austero, denso e suadente, con un naso che ricorda l'amarena e il lampone, la fragola confetturata, il fieno, le erbe aromatiche, la menta e la liquirizia. Al sorso, incede corposo e opulento, dal tannino levigato e dalla grandiosa persistenza, frutto di straordinarie viti ottuagenarie.

Eclatante per espressività e territorialità il Bricco delle Viole, granato scuro, elegante e raffinato nel suo naso di frutta e spezie, con sottili echi di erbe, radici, ciliegia, sottobosco, liquirizia, menta. La bocca, proporzionata ed equilibrata, ha un tannino vivido ma già in parte integrato, e un finale lungo, gustoso, appagante.

Indirizzo e contatti