Vino rossoVino biancoVino spumanteDistillatiAltri viniOfferteConfezioniRegioni
Green Day: sconti fino al 25% su tutti i vini biologici12o 17m 42s

Le isole attraverso i vini

Canarie, Baleari, Sicilia, Sardegna... Impossibile immaginare un'estate senza le isole e i loro vini!

I vini isolani sono sempre particolari. Il mare presuppone un certo livello di isolamento e la sua brezza, i suoi odori e il suo effetto termoregolatore, tra gli altri numerosi fattori, contribuiscono a disegnare territori speciali in grado di produrre vini unici. Alcune isole sono di origine vulcanica, e ciò aggiunge aromi affumicati ai vini (ad esempio i ricordi di cenere così comuni nei vini delle Canarie) e, nella maggior parte delle isole, si trovano parecchi vitigni tradizionali inesistenti altrove o poco comuni nelle altre regioni, come nel caso delle uve baleariche, come la Mantonegro o la Callet, o dei vitigni siciliani Grillo e Nero d'Avola.

Nella zona compresa all'incirca tra il 30º e il 40º parallelo nord, si registrano le condizioni ottimali per la coltivazione della vite. Le stagioni sono temperate, le precipitazioni sufficienti e l'insolazione abbondante, fattori questi alla base della diffusione dei vigneti e di altre coltivazioni tipiche di queste regioni. Le isole Canarie, le Baleari, la Sicilia o la Sardegna producono già da secoli alcuni dei vini più originali del pianeta, sebbene la distanza dal continente non sempre garantisca loro la notorietà che la loro qualità meriterebbe.