Paese di destinazione:
Italia
Lingua
CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 90 €

Nero d'Avola

...se i Nerello sono i vitigni etnei e quasi solo etnei per antonomasia, il Nero d'Avola arriva ad essere il vitigno di riferimento per i vini rossi di qualità del resto della Sicilia, proprio come la Barbera per il Piemonte ed il Sangiovese per la Toscana. (Daniele Cernilli)

Leggi di più
75 prodotti

13,55

11,52

-15%

12,90

15,20

15,90

8,00

11,10

13,55

9,80

7,34

-25%

13,90

11,50

15,40

13,55

12,90

9,50

19,50

16,90

12,90

39,00

17,20

12,20

33,00

42,00

35,71

/ bott. 0,5 L
-15%

6,50

7,80

16,80

49,00

Esaurito

22,50

Esaurito

12,00

Esaurito

15,20

12,92

-15%
Esaurito

7,80

Esaurito

24,50

Esaurito

9,80

Esaurito

27,00

Esaurito

26,90

Esaurito

9,00

Esaurito

9,80

Nero d'Avola

...se i Nerello sono i vitigni etnei e quasi solo etnei per antonomasia, il Nero d'Avola arriva ad essere il vitigno di riferimento per i vini rossi di qualità del resto della Sicilia, proprio come la Barbera per il Piemonte ed il Sangiovese per la Toscana. (Daniele Cernilli)

Il Nero d'Avola è il vitigno che ha fatto la storia del vino siciliano, prima ancora che l'Isola del Sole diventasse territorio d'elezione per le uve internazionali e luogo di sperimentazione per vini estremi e vulcanici. Generoso e vellutato, con un frutto di sicuro appeal e una salinità tutta marina, il Nero d'Avola assume oggi la veste del grande vino, con verticalità sorprendenti e lunghi affinamenti. Vitigno che incarna la molteplice anima della Sicilia, dolce e amara al tempo stesso, il Nero d'Avola ha acquisito una versatilità impressionante, da vino giovane e beverino a passito da meditazione. Autoctono di razza, risponde in modo esemplare alla territorialità da cui proviene.

Dalla zona classica, quella di Avola e di Pachino, con terreni calcarei sferzati dal grecale, nascono i Nero d'Avola di Gulfi, tipici, di carattere, austeri e verticali. Dalla Sicilia centrale, alta ma dolce con suoli argillosi e sabbiosi, sono nate icone storiche del Nero d'Avola in purezza come Duca Enrico e Rosso del Conte, potenti e meno spigolosi, sapientemente affinati in legno. La zona più moderna, quella occidentale del Don Antonio, dà un Nero d'Avola esotico e speziato, del tutto originale, che non a caso Donnafugata, con Mille e una notte, ha reinterpretato aggiungendovi una goccia di Syrah.