Gino Pedrotti Rebo 2015 · Acquista a 15,85 € su Italvinus
CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 90 €
-10%

17,60

15,85

/ bott. 0,75 L
  • Consegna in 24-48h
  • Assicurazione inclusa e garanzia sui resi
  • 4.74/5 Valutazione di Trusted Shops

Scheda tecnica

TipoVino rosso
Regione
Uve
Produttore
AllergeniContiene solfiti
Gradazione alcolicai13,5%

Il vino

L’azienda oggi guidata dal giovane Giuseppe Pedrotti vanta una storia familiare secolare. Cornice ne è la Valle dei Laghi, Trentino, subito a Nord del Garda. Un comprensorio di grandi distillati, ma baciato da un clima, al tempo stesso mite e montano, che dona vini di eccezionale carattere. I vigneti della Valle dei Laghi sono un vero e proprio giardino incastonato tra questi magici specchi d’acqua. I laghi di Toblino e di Cavedine, uniti al soffio benefico dell’Ora, brezza mite tipica della zona, creano le condizioni migliori per rossi eleganti e bianchi di splendida aromaticità, complici le ottime escursioni termiche giornaliere e stagionali.

Giuseppe, come papà Gino, è un viticoltore “integrale”, senza compromessi in fatto di rispetto del territorio, biodiversità e interventismo in cantina. I suoi sono vini naturali, ma puliti e densi di sensazioni, oltre che di storia. Vini che evocano il clima sognante del Castello di Toblino, ma che trasmettono profumi e sapori sinceri, chiari, a tratti decisi. Lo dimostra il Vino Santo, fiore all’occhiello di Giuseppe e prodotto che la famiglia tutela e ha contribuito in modo decisivo a salvare dall’estinzione. Una Nosiola lungamente appassita e poi affinata per oltre dieci anni. Un capolavoro che, come tutti i vini di casa Pedrotti, rispetta i principi della fermentazione spontanea e dei lieviti rigorosamente indigeni.

In questa valle, dove ancora il silenzio riesce a dominare le notti e i pomeriggi più tranquilli, Giuseppe possiede ben tredici diversi appezzamenti, che gli garantiscono non più di 25000 bottiglie l’anno. Tra le varietà locali, oltre alla Nosiola, i Pedrotti coltivano uno splendido Rebo. È un’uva a bacca rossa creata nel 1948 dall’agronomo Rebo Rigotti dell’Istituto Agrario di San Michele dell’Adige, incrociando Teroldego e Merlot per generare un prodotto che unisse la gentilezza dei profumi del primo con la struttura e la robustezza del secondo.

Il Rebo di casa Pedrotti non delude le attese, anzi le supera. Qui, infatti, il Rebo si conferma una varietà di carattere personale e originale, che dà vini senza fronzoli, territoriali ed estremamente godibili. Rosso intenso ma con persistenti sfumature di ciliegia, al naso il Rebo evidenzia una rustica nota erbacea che si apre via via in un bel corredo inizialmente vinoso, poi gradevolmente fruttato e floreale. L’approccio dinamico e fragrante del naso si conferma al sorso. Qui l’assaggiatore troverà un bell’equilibrio fra la struttura, tutt’altro che debordante, e il tannino, vivido ma integrato. Sapido e carezzevole, è al tempo stesso brioso, croccante e scattante, tanto da prestarsi ad abbinamenti molto vari, dalla tipica carne salada ai formaggi stagionati. Ottimo per chi non ama i rossi ipertrofici, ma anche per chi, anche d’estate, non può fare a meno del rosso.

Che sapore ha questo vino?

Colore
Rosso rubino / Riflessi purpurei
Fragranza
Erbaceo / Rosmarino / Viola / Ciliegia / Marasca / Fragrante
Palato
Scattante / Croccante / Fresco / Agile / Tannino gustoso

Consumo e conservazione

Servire tra 16 ºC e 18 ºC

Abbinamenti

Carni alla pietra, Formaggio stagionato, Polenta e salsiccia

Recensioni dei nostri clienti

0,0/5
0 recensione