Vino di Girlan · Italvinus
CARRELLO
Fino a -25% su gli spumanti!

Girlan

Girlan

La Cantina Girlan nasce nel 1923, per opera di 23 viticoltori, in un maso storico del Cinquecento. Un'Azienda cooperativa a dir poco storica, dunque, che testimonia come l'unione delle forze di un...

Valutazione
4,5/5
(Basato su 15 recensioni su 22 vini)
Anno di fondazione1923
EnologoGerhard Kofler
Vigneto proprio:220 / ha
Produzione annuale1500000 / bottiglie
Paese
Regioni
Uve

Vino di Girlan

14,70

38,00

9,80

7,95

15,90

12,80

16,80

27,00

12,20

14,80

11,70

7,80

7,45

16,90

11,80

25,00

10,50

13,90

9,00

18,00

Esaurito

18,80

Esaurito

9,00

Girlan

La Cantina Girlan nasce nel 1923, per opera di 23 viticoltori, in un maso storico del Cinquecento. Un'Azienda cooperativa a dir poco storica, dunque, che testimonia come l'unione delle forze di un territorio ampio quanto vocato costituisca una strategia vincente in direzione dell'eccellenza. Oggi la Cantina Girlan conta circa 200 soci, che si dividono, un ettaro ciascuno in media, alcuni tra gli appezzamenti più prestigiosi del comprensorio altoatesino.

Citato la prima volta nel 1085, Cornaiano è un borgo vinicolo ormai famoso. I vigneti si estendono fra i 250 e i 550 m, su terreni assai diversificati, che consentono di raggiungere ottimi livelli qualitativi sia sui vitigni aromatici tipici dell'Alto Adige, sia su quelli internazionali e tradizionali che sono da sempre al centro della sperimentazione aziendale: su tutti, il Pinot Nero, il Pinot Bianco, lo Chardonnay e la Schiava.

Il lavoro in vigna di tutti i giorni è ciò che caratterizza il legame fra questa straordinaria Azienda e il territorio, che ogni singolo vino racconta con franchezza e autenticità. E quotidiana è anche la collaborazione fra l'enologo aziendale, Gerhard Kofler, e tutti i soci, destinato alla realizzazione, soprattutto nei vini top della gamma, di veri e propri campioni del vino altoatesino.

A spiccare, dalle vigne migliori, è senza dubbio il Pinot Nero Riserva Trattman, senz'altro uno dei più grandi Pinot Noir italiani per spessore ed eleganza, corroborato da ben 15 mesi di sosta in rovere. Già granato e maturo, al naso si distingue per i frutti rossi e le spezie, per l'impagabile finezza e le sfumature tostate che sa regalare insieme a una bevibilità davvero sorprendente e di sicura longevità.

Tra i più grandi in Italia è anche il Gewürztraminer Flora, opulento e complesso nella sua piena maturità, fruttato, croccante e speziato al tempo stesso, di grande sapidità e mineralità a bilanciare la morbida rotondità del palato. Cavalli di razza sono anche lo Chardonnay Flora, intrigante e ricco, e il Plattenriegl, un grandissimo Pinot Bianco, raffinato e solido nella sua elegantissima aromaticità.

GirlanGirlan