Vino rossoVino biancoVino spumanteDistillatiAltri viniOfferteConfezioniRegioni
-15% su Malpaso 2017, 93 punti Parker a meno di €130o 23m 45s
Kante Vitovska 2018

Kante Vitovska

2018
Carso (Italia)

Edi Kante è uno dei vignaioli-simbolo della Venezia Giulia, il primo, probabilmente, ad aver intuito...

21,90

/ bott. 0,75 L

Descrizione - Kante Vitovska 2018

Tipo

Vino Bianco

Origine

Uve

Produttore

Gradazione alcolica i

12,0%

Formato e annata

0,75 L - 2018

Valutazione

Edi Kante è uno dei vignaioli-simbolo della Venezia Giulia, il primo, probabilmente, ad aver intuito le potenzialità dei magri e difficili suoli triestini per produrre grandi vini nel Carso. Personaggio carismatico e fuori dagli schemi, artista-artigiano della vite, Kante dà ai suoi vini uno stile chiaro e unico, sia agli internazionali, sia, e si potrebbe dire soprattutto, agli autoctoni. Regno della tutela ambientale e della biodiversità, i vigneti di Kante si distribuiscono in circa cinquanta parcelle sparse, che danno rese bassissime anche per via dei terreni molto poco generosi. Poco frutto e altissima qualità, insomma, complice anche il minimo impatto ambientale di una viticoltura particolarmente “selvatica”.

Lo stile di Edi Kante si basa su due presupposti: vinificazione separata delle parcelle, con un primo affinamento a sua volta condotto separatamente in acciaio o legno, e assenza di macerazione sulle bucce per le uve bianche. Un’impostazione quasi insolita in un comprensorio estremamente orientato alla macerazione e ai vini orange, che non fa che restituire autenticità ed espressività ai vitigni e al terroir.

Nella sua suggestiva cantina, scavata nel suolo carsico e distribuita su più piani, Edi Kante dà vita, tra i vari eccelsi vini del suo catalogo, a una sensazionale Vitovska. In un vigneto di circa vent’anni su suoli di terra rossa e roccia calcarea, questo vitigno, di probabile origine slovena ma largamente diffuso nel Carso, dà il meglio di sé. Dopo la fermentazione, che avviene in legno, sosta un anno in barrique e poi si stabilizza, ma senza alcuna filtrazione, in acciaio.

Uva per sua natura di buona struttura, nell’interpretazione di Edi Kante la Vitovska assume un colore paglierino vivido e acceso, con note olfattive che spaziano dalla nespola alla mela, dal gelsomino, fino alla susina, al gelso e al miele millefiori. Sbuffi mentolati, balsamici, pepati e, soprattutto, minerali, concludono un armonico e splendido contrappunto. Il sorso non delude le attese, confermandosi strutturato ma equilibrato, di grande complessità, con echi di erbe officinali e di spezie che si rispondono sopra una trama iodata e salina di spessore. La persistenza è, naturalmente, infinita.

Abbinamenti

Ravioli di magro al burro / Carpaccio di branzino / Scampi al vapore / Ricciola al forno

Nota di degustazione

  • Colore:Giallo paglierino
  • Fragranza:Erbe aromatiche / Nespola / Minerale / Bergamotto
  • Palato:Sapido / Agrumato / Minerale / Teso

Raccomandazioni

  • Temperatura di servizio ottimale:Tra 6 ºC e 8 ºC

Recensioni dei nostri clienti

4,0/5
1 recensione
5 stelle
0
4 stelle
1
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
da: Marchi Angela (19 feb) - Annata 2018

Raffinato

Vino assolutamente unico per struttura, corpo e gusto. Secco asciutto ed elegante da degustare da solo o con molluschi e /o verdure o carni bianche.

Kante

Kante

L’azienda di Edi Kante comincia dalla terra, dai vigneti: scelti e voluti con precisione, per la loro bellezza, per le diverse esposizioni, per i balzi dei dislivelli. Poi il contributo dell’uomo: la cura delle vigne, la raccolta dell’uva, il completamento del ciclo in cantina, una cavità studiata come un gioco di natura, dove i vini crescono in condizioni ideali e naturali. E tutto nasce dal tatto, dal lavoro delle mani. «Vini naturali, eleganti e irripetibili. È impossibil...