Vino rossoVino biancoVino spumanteDistillatiAltri viniOfferteConfezioniRegioni
La grande annata di un Barolo straordinario -15% OGGI!9o 22m 26s
Bruno Verdi Sangue di Giuda Paradiso 2019

Bruno Verdi Sangue di Giuda Paradiso

2019

Rosso rubino intenso con riflessi tendenti al viola, ha un naso ampio e complesso ricco di sensazion...

8,80

/ bott. 0,75 L

Descrizione - Bruno Verdi Sangue di Giuda Paradiso 2019

Produttore

Gradazione alcolica

8,5%

Formato e annata

0,75 L - 2019

Valutazione

Rosso rubino intenso con riflessi tendenti al viola, ha un naso ampio e complesso ricco di sensazioni olfattive fruttate con netto ricordo di profumi tipici del vino in giovane età. Dolce, appena mosso, fruttato, morbido, leggermente tannico, lungo, di piacevolissima persistenza. Da provare con salame o cacciatorino giovane, crostata di frutta, ciambellone casereccio.

Raccomandazioni

  • Temperatura di servizio ottimale:Tra 10 ºC e 12 ºC

Recensioni dei nostri clienti

3,3/5
4 recensioni
5 stelle
0
4 stelle
2
3 stelle
1
2 stelle
1
1 stella
0
da: Marina (20/11/2019) - Annata 2018

A lovely sweet wine!

A sweet fizzy red wine which is easy to drink when you just want to relax and chill after a busy day.

da: Enrico (21/3/2018) - Annata 2016

Sangue di giuda Bruno Verdi Paradiso 2016

Vino dolce rosso mosso e leggero, non ha un perlage fine, in bocca è vivace ma morbido con dei sapori fruttati. All'olfatto ha profumi vinosi di uva fragola, garofano e amarena.

da: CONTINI (8/3/2018) - Annata 2016

buono ma...

Mi aspettavo un vino piu' vinoso e un po' meno dolce. Ma ba bene anche cosi' ! Merita la sufficenza.

da: Dali (4/11/2017) - Annata 2016

Sehr Gut

Leicht Süsslich aber leicht herber Geschmack im Abgang. Am besten leicht gekühlt genießen. Aber auch in der kalten Zeit ein Genuss

Bruno Verdi

Bruno Verdi

Presente dal '700 sul territorio di Vergomberra, antica e minuscola frazione di Canneto sita su un territorio ripido ideale per la viticoltura, la famiglia Verdi, fattori da generazioni, gestisce oggi una delle aziende qualitativamente più distinte dell'Oltrepò, anzi una delle protagoniste della rinascita di questo territorio. Paolo Verdi, adesso alla guida dell'azienda, presenta in primo luogo forse il più grande rosso autoctono attualmente prodotto in Oltrepò: il Cavariola,...