Vino rossoVino biancoVino spumanteDistillatiAltri viniOfferteConfezioni

Feudi di San Gregorio

Feudi di San GregorioFeudi di San Gregorio

Fondata nel 1986, Feudi di San Gregorio è oggi il marchio simbolo del rinascimento enologico del meridione d'Italia e di una cultura del bere volta a riscoprire l'identità dei sapori mediterranei.

Il cuore dell' azienda si trova in Irpinia, territorio vitivinicolo unico, in cui i vigneti coesistono da sempre con alberi da frutta, boschi, ulivi, erbe aromatiche. Un entroterra antico le cui vigne trovano testimonianza già nei testi di Plinio, Columella e Strabone.

La configurazione orografica determina un regime dei venti che regala alla regione una buona piovosità e crea un microclima che la differenzia nel contesto campano: la vegetazione è varia e densa; gli inverni, pur brevi, sono rigidi e nevosi e le estati miti e prolungate.

In questo contesto naturale Feudi di San Gregorio desidera salvaguardare la tradizione ricercandone tutte le potenzialità; valorizzare i vitigni del Sud Italia, investire nella terra e nella tradizione secolare della viticultura irpina, restituendo un futuro ad un patrimonio ambientale unico.

Protagonista della rinascita dell'enologia campana, Feudi di San Gregorio ha appena compiuto 30 anni. Festeggiamo questa occasione con una promozione straordinaria, che valorizza l'intera gamma dell'Azienda storica, con la sua forte identità stilistica e il suo legame sempre più simbiotico con il territorio, e delle ormai numerose aziende collegate, enorme patrimonio vitivinicolo che costituisce adesso un autentico pianeta del vino.

Un pianeta che include, tra i nati più recenti, il progetto Dubl, teso a valorizzare le potenzialità spumantistiche dei vitigni autoctoni campani avvalendosi della consulenza di Anselme Selosse, uno dei maestri dello Champagne. E poi Basilisco, una realtà che non ha bisogno di presentazioni, che regala immensi Aglianico dai cru più significativi all'ombra del Vulture.

Se in Salento, vicino a Manduria, sono sempre più intriganti e avvicenti i calici biodinamici di Ognissole, vera e propria succursale dei Feudi nel tacco d'Italia, nell'estremo nord-est, in Friuli, i classici e gli internazionali di Luigi Sirch convincono sempre più palati per nettezza e pulizia, complice l'ottima collaborazione enologica e commerciale con il mondo di San Gregorio.

E non manca la Toscana in questo pianeta del vino. A Bolgheri, all'ombra dei colli di Castagneto Carducci, nasce infatti, dalle cantine Campo delle Comete, Stupore, un grande rosso profondo, intenso, balsamico, morbido, avvolgente, che esprime al meglio, come tutto il mondo Feudi, la tipicità del proprio territorio.

  • Anno di fondazione1986
  • Vigneto propio:250
  • Produzione annuale di bottiglie3630000

Tutti i prodotti di Feudi di San Gregorio

4,4/5
(Basato su 33 recensioni su 30 vini)