Paese di destinazione:
Italia
Lingua
CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 120 €

G. D. Vajra

G. D. Vajra

Quando si parla di Piemonte del vino, si pensa a umili famiglie contadine che hanno investito tutta la loro storia in un sogno: il Barolo. La famiglia Vajra è tra queste, anche se le loro etichette...

Anno di fondazione1972
EnologoAldo Vajra, Giuseppe Vajra, Gianfranco Cordero
Vigneto proprio:60 / ha
Produzione annuale300.000 bottiglie
Paese
Regioni
Uve

Vino di G. D. Vajra

17 prodotti

37,50

16,40

Esaurito

17,40

Esaurito

25,00

Esaurito

12,90

Esaurito

79,00

Esaurito

18,00

Esaurito

25,00

Esaurito

15,05

Esaurito

25,00

Esaurito

88,00

Esaurito

25,00

Esaurito

12,00

Esaurito

69,00

Esaurito

12,00

Esaurito

80,00

Esaurito

79,00

G. D. Vajra

Quando si parla di Piemonte del vino, si pensa a umili famiglie contadine che hanno investito tutta la loro storia in un sogno: il Barolo. La famiglia Vajra è tra queste, anche se le loro etichette spaziano con la stessa eccezionale armonia oltre il nebbiolo. Aldo e Milena Vajra sono riusciti, negli anni, a costruire un'azienda importante e conosciuta, nata e sostenuta da un unico elemento: la passione.

Immersa nel territorio del Barolo, nella piccola frazione di Vergne, la produzione abbraccia infatti tutti i vini della tradizione, dalla barbera al dolcetto, dal riesling al moscato. Oggi, con la collaborazione dei figli Giuseppe, Francesca e Isidoro, la tenuta lavora anche sull'innovazione e sulla comunicazione, tanto da essere diventata, anche grazie ad alcune artistiche etichette, un punto di riferimento delle Langhe.

Lo stile è classico, con un'impronta tradizionale. Finezza ed eleganza contraddistinguono tutte le referenze di casa Vajra, che intepretano in modo sopraffino le caratteristiche di questo meraviglioso terroir da grandi vini rossi. I Vajra sono costantemente presenti nelle fasi di produzione e lavorazione, in piena sintonia con i processi naturali, che vengono rispettati con sapienza e costanza.

Produciamo Barolo ma non solo, perché amiamo tutti i vini della nostra terra.

L'azienda

Più di cinquant'anni di passione per Barolo e per il Barolo. Questa è la quintessenza della storia della cantina Vajra. Aldo, capostipite dell'impresa, torinese, appena quindicenne si trova a passare un'estate dai nonni, in vigna, e se ne innamora. Inizia poco dopo a lavorare in vigna dal padre, Giuseppe Domenico (da cui le iniziali "G.D." tuttora in etichetta), e non smette più.

Gli ettari diventano a poco a poco 50, e l'azienda prende forma, in mododel tutto ecosostenibile, tanto da essere tra le prime, in Piemonte, ad ottenere una certificazione. L'azienda agricola G.D. Vajra nasce effettivamente nel 1972, quando Aldo, facendo tesoro dell'esperienza del nonno Carlo, frequenta la facoltà di Agraria e comincia a produrre e imbottigliare in proprio, senza più vendere le uve a terzi.

Nel 1989 viene costruita la nuova cantina, tuttora in funzione. Si tratta di una struttura moderna e accogliente, che ospita anche installazioni artistiche. Comprende le vasche in acciaio inox in cui avvengono le fermentazioni a temperatura controllata e i locali che ospitano le botti in cui si svolgono la fermentazione malolattica e l'affinamento, secondo l'impostazione classica dello stile Vajra.

Territorio e vigneti

Il parco vigneti della famiglia Vajra è esteso ed emozionante. Si tratta di una delle proprietà più rappresentative della denominazione Barolo. Il nucleo storico della famiglia si trova nel comune di Barolo, dove giace il classico Bricco delle Viole, che dà il vino più significativo dell'azienda.

È il vigneto più alto di questa zona, a circa 400 metri di altitudine, e per questo gode di ottima esposizione e straordinarie escursioni termiche giornaliere: un aspetto che garantisce tutta la longevità e l'eleganza del nebbiolo.

I vigneti di Barolo insistono su terreni di marne calcareo-argillose con venature sabbiose. Un suolo tipico di questa mitica denominazione, destinato a regalare vini profondi, strutturati e di grande finezza.

Più recentemente, l'azienda ha acquisito anche le tenute Luigi Baudana, nel comune di Serralunga d'Alba, completando il puzzle di una gamma dalle mille personalità, che interessa tutte le sfumature più importanti del Barolo.

I vini

Il vino-simbolo di G.D. Vajra è il Barolo Bricco delle Viole, il grand cru aziendale. Un vino rosso nobile e aristocratico, ma anche piacevole. Esplosivo ed elegante al tempo stesso.

Più ampio e carnoso il Barolo Ravera, il cru storico del comune di Novello, mentre è naturalmente molto minerale e verticale il Barolo Cerretta, prodotto nella tenuta Luigi Baudana a Serralunga d'Alba. Fruttato, setoso e appagante è l'altro cru di Barolo, il Coste di Rose, al confine con Monforte d'Alba.

Per introdursi alla denominazione, Albe è il vino rosso ideale per rapporto qualità-prezzo: un grande Barolo da invecchiamento, prodotto come da tradizione dal blend di diversi cru.

Non ci sono vini di contorno in casa Vajra, perché anche al fuori del nebbiolo regnano tradizione e classe assolute. La Barbera d'Alba, prodotta anche nella tipologia Superiore, sprizza succosità e dinamismo.

Il Dolcetto d'Alba, prodotto anche nel cru Coste&Fossati, nulla ha da invidiare ai fratelli maggiori, con il suo pur sempre austero finale amaricante a corredo di ammalianti profumi floreali.

Per bere nebbiolo tutti i giorni si può optare per il Langhe Nebbiolo, che affina prevalentemente in acciaio e rivela tutta la tempra solida, diretta e fresca di un nebbiolo giovane, prodotto dalle viti più giovani della tenuta.