Valtravieso Nogara Verdejo 2020 · Acquista a 10,35 € su Italvinus
Paese di destinazione:
Italia
Lingua
CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 90 €
Valtravieso Nogara Verdejo 2020

Valtravieso Nogara Verdejo

2020

Altri formati e annate

10,35

/ bott. 0,75 L
  • Assicurazione inclusa e garanzia sui resi
  • 4.76/5 Valutazione di Trusted Shops

Scheda tecnica

TipoVino bianco
Regione
Uve
Produttore
AllergeniContiene solfiti
Gradazione alcolicai13,5%

Il vino

Un bianco potente, franco e vivace, prodotto al 100% con uva Verdejo ottenuta grazie ad una rigorosa selezione nei vigneti della DO Rueda, in particolare a Montuenga e a Codorniz, nella provincia di Segovia, dove sorgono vigneti selezionati per lo speciale microclima e la qualità dei terreni.

Al naso, Nogara è un Verdejo dagli intensi aromi fruttati (albicocca, pesca) ed erbacei (menta e ginestra), uniti a dolci sensazioni di buccia di mela, di frutta esotica e con finale leggermente agrumato. Al palato si mostra glicerico, rotondo e con un sottile gusto amarognolo tipico del Verdejo; note morbide di acidità e finale goloso.

Che sapore ha questo vino?

Colore
Giallo paglierino / Limpido / Brillante
Fragranza
Intenso / Note fruttate / Frutti a polpa gialla / Erbe balsamiche / Note mentolate / Buccia di mela / Complesso
Palato
Leggero / Oleoso / Voluminoso / Finale gradevole

Consumo e conservazione

Servire tra 8 ºC e 10 ºC

Recensioni dei nostri clienti

5,0/5
2 recensioni
Annata:

Vigneto

Età della vignaTra 20 e 90 anni
ClimaContinentale

L'azienda

Bodegas y Viñedos Valtravieso

Bodegas y Viñedos Valtravieso

L'azienda Valtravieso nasce nel 1985 nella tenuta denominata La Revilla, sita in località Piñel de Arriba, nella Provincia di Valladolid, nel cuore della Ribera del Duero. L'attività della cantina inizia con la coltivazione sperimentale di alcuni vitigni, dalla quale ha origine la prima raccolta presentata sul mercato nel 1994, rappresentata dal vino Crianza. Tuttavia, è solo nel 2002, anno in cui la famiglia González Beteré acquisisce la proprietà, che ha inizio la vera ascesa...

>>