La Montesa 2018 · Acquista a 11,03 € su Italvinus
CARRELLO
Trasporto gratuito a partire da 90 €
La Montesa 2018

La Montesa

2018
BIOLOGICO
93+
PARKER
93
PEÑÍN

Altri formati e annate

-10%

12,25

11,03

/ bott. 0,75 L
  • Consegna in 24-48h
    Trasporto gratuito a partire da 90 €
  • Assicurazione inclusa e garanzia sui resi
  • 4.74/5 Valutazione di Trusted Shops

Scheda tecnica

TipoVino Rosso
Regione
Uve
Produttore
AllergeniContiene solfiti
Gradazione alcolicai14,0%

Il vino

La Montesa è un vino ben definito, raffinato, firmato dalla famiglia Palacios, artisti del vino ovunque lo producano — Priorat, Bierzo o Rioja. Con una percentuale sempre maggiore di garnacha a ogni annata, La Montesa è un vino pieno di gusto e rinfrescante, nato sulle pendici del Monte di Yerga, nella zona più elevata del Comune di Alfaro, nella Rioja Orientale. Per citare Luis Gutiérrez, "sembra un vino più caro di quello che in realtà è".

Il vigneto di La Montesa si estende per oltre 90 ettari di terreni argilloso-calcarei, ergendosi da 550 metri sul livello del mare sulla regione vinicola della Rioja Baja, la parte più a est della comunità autonoma di La Rioja. I vigneti, a coltura biologica, sono coperti da un manto di ciottoli; il clima, tipicamente mediterraneo, risente della capricciosa influenza dell'Atlantico, che ne accentua le escursioni termiche. Le rese per ettaro vengono mantenute basse per garantire nel tempo una produzione di grande qualità. Le uve sono raccolte a mano, nelle prime ore del mattino, per quasi tutto il mese di ottobre. Il mosto fermenta grazie a lieviti indigeni sotto la supervisione attenta di Álvaro Palacios e la successiva macerazione sulle bucce dura all'incirca 35-40 giorni. Terminato l'affinamento in legno, il vino viene imbottigliato senza subire alcun trattamento di filtrazione, chiarifica o stabilizzazione.

La Montesa è ormai dal 2017 un vigneto biologico certificato. Accogliamo l'invito a degustare questo nettare, risultato di un'etica salda e di un duro lavoro, la cui produzione è già una delle maggiori al mondo tra i vini biologici.

Di un bel rosso moderatamente trasparente, questo vino regala profumi di frutti rossi di bosco, note floreali e garbati aromi speziati ceduti dal legno. In bocca è pieno, rinfrescante e delicato; rivela grande finezza ed eleganza. I tannini si integrano perfettamente in un impianto gustativo intenso e profondo, con invitanti sensazioni tostate e ricordi di macchia mediterranea e sottobosco. A dispetto dell'imponente produzione, all'incirca 650.000 bottiglie, la qualità di La Montesa resta insindacabile, anno dopo anno. Il suo nome, alfiere del rapporto qualità-prezzo, è una presenza costante sulle carte dei vini. Una scelta di prestigio che non svuota il portafogli.

Consumo e conservazione

Servire tra 14 ºC e 16 ºC

Abbinamenti

Pollo arrosto, Maialino da latte arrosto, Coniglio con i funghi

Punteggio e premi

201993 PK93 PN
201893+ PK93 PN
201716.5 JR92 SK92 PK93 PN
201694 SK93 PK92 PN
201593 SK92+ PK92 PN
201491 SK92 PK91 PN
JR: Jancis robinsonSK: SucklingPK: ParkerPN: Peñín

Il giudizio degli espertiI recensioni di Jancis Robinson e Parker

Transparent crimson. Sweet vanilla oak on the nose that's by no means unpleasant! Rich, sweet, with sufficient freshness and this could only be rioja. Really lively, vibrant wine that expresses where it comes from. Long. QGV - Quite good value.

— Jancis Robinson (10/3/2021)JancisRobinson.com Annata 2017 - 16.5 JANCIS ROBINSON

The quality/price champion 2018 La Montesa is now 100% Garnacha from organically farmed vineyards from the 100-hectare family property that gives the wine its name. It fermented with indigenous yeasts in stainless steel vats and matured in barriques, 85% of them produced with French oak and the rest with American oak. It feels very young, and the oak is still present; and the American oak, which is spicy and smoky, with ashy incense and vanilla with some sweet undertones, gives it a character that brings back the character of the traditional wines from yesteryear in a very clean way. It has vibrant freshness and should develop nicely with a couple of years in bottle. It has great purity and typicity, less Mediterranean than the 2017, nicely textured, velvety. I think the breakthrough vintage for this wine was 2015. This has all the grapes that would have been used for the Propiedad label, which was not bottled separately in 2018. It carries the EU organic-farming label. It's quite impressive for the quantity they produce—700,000 bottles. They started bottling in April 2020 from a single master blend. I tasted one of the first bottles.

— Luis Gutiérrez (30/10/2020)Robert Parker Wine Advocate Annata 2018 - 93+ PARKER

Recensioni dei nostri clienti

4,2/5
192 recensioni

Vinificazione

Recipiente di fermentazioneLegno
Periodo di affinamento12 mesi
Tipo di legnoRovere francese e americano

Vigneto

TerrenoCalcareo-argilloso / marnoso
ClimaMediterraneo con influenza atlantica

La cantina

Bodegas Palacios Remondo

Bodegas Palacios Remondo

Una forte tradizione vitivinicola rinfocola l’entusiasmo della famiglia Palacios da ormai quattro generazioni. Il vero artefice del successo di questa cantina è però José Palacios Remondo, il quale ha selezionato e coltivato con passione i vitigni autoctoni più pregiati della Rioja. Con uno straordinario slancio progettuale, diede modo ai suoi figli, oggi a capo dell’azienda, di formarsi nelle migliori scuole di enologia e viticoltura...

>>